Crocetta: “L’Udc ha rotto con il passato cuffariano”


Per cambiare bisogna vincere. E si vince solo alleandosi. Il candidato Pd Rosario Crocetta esorcizza i fantasmi di Lombardo e Cuffaro e promette: «Con me la Sicilia crescerà del 6 per cento l’anno»

Rosario Crocetta, lei parla di Rivoluzione. Ma come si fa con l’Udc, che ha aperto le porte a ex berluscones come Musotto o a lombardiani come Leanza?

Giro la domanda. Come si fa la rivoluzione se da 10 anni alla Regione noi candidiamo sempre personaggi di primo piano, di grande valore, come Orlando e Borsellino, sostenuti da alleanze molto di sinistra, e poi perdiamo? In Sicilia la sinistra non ha mai vinto. E si divide fra velleitari puristi e opportunisti senza fine. continua a leggere

“Buone Notizie” Marco Travaglio sulle elezioni regionali in Sicilia


Ci sono giorni in cui la cronaca spalanca il cuore. Non, si capisce, la cronaca politica nazionale, sequestrata da decrepiti mostri partitici e tecnici, aggrappati alle loro poltrone, ai loro fallimenti, alle loro bugie e parole vuote, ai loro segreti, ai loro ricatti.

Ma per esempio la cronaca religiosa, con la lunga fila di cittadini silenziosi, cattolici e laici, che salutano il cardinal Martini, raro esemplare di pastore che univa fede e cultura, dunque parlava a tutti e con tutti (come ogni vero “cattolico”, cioè “universale”, dovrebbe fare).
continua a leggere

“IDV e SEL sono i veri ostacoli al cambiamento della SICILIA” Crocetta sulla candidatura di Fava


“Chi sbatte la porta in faccia al cambiamento non sono io ma Idv e Sel. Mi dispiace sinceramente e mi auguro che ancora possano rimanere in piedi le ragioni per stare insieme e battere il sistema di potere che ha contributi a rallentare lo sviluppo della Sicilia”.

Rosario Crocetta (Pd, Udc, Psi e Api) commenta così la scelta di “Italia dei valori” e “Sinistra Ecologia Libertà” di sostenere di Claudio Fava.
continua a leggere